Sei qui: Home » News » RICERCA 2009-2011 Recupero, inventariazione e digitalizzazione Fondo Barattelli

RICERCA 2009-2011 Recupero, inventariazione e digitalizzazione Fondo Barattelli

L’ISMEZ/Onlus ha avviato nel 2009 il progetto di recupero, inventariazione, digitalizzazione del Fondo Carloni conservato nell’Archivio dell’Ente Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” (anni 1946/1987).

Il Fondo, conservato a L’Aquila nei sotterranei del Castello Cinquecentesco, sede storica dell’Ente Società Aquilana dei Concerti, a causa del sisma che il 6 Aprile 2009 ha interessato la città de L’Aquila. L’Archivio, ha corso il rischio di andare perduto per sempre.

Il Fondo conserva documenti concernenti l’organizzazione di concerti e manifestazioni culturali varie (convegni, seminari, mostre etc.) che hanno coinvolto i più grandi musicisti a livello nazionale ed internazionale attivi nel secondo dopoguerra. Il fondatore e direttore artistico dell’Ente, avv. N. Carloni, aveva legami di amicizia con personalità di primo piano quali Guido Agosti, Massimo Anfiteatroff, Massimo Bogianckino, Paolo Borciani, Riccardo Brengola, Luigi Dallapiccola, Piero Farulli, Guido M. Gatti, Gino Gorini, Arrigo Pellicia, Goffredo Petrassi, Ornella Puliti Santoliquido, Roman Vlad, Carlo Zecchi ed altri. Attraverso lettere e incartamenti vari tra Carloni e Alfred Cortot, Fedele d’Amico, Massimo Mila, Luigi Nono, Arthur Rubinstein, Karlheinz Stockhausen, Joseph Szigeti, solo per citarne alcuni, è emerso un diverso modo di intendere e concepire l’organizzazione musicale di quegli anni ed il suo lento modificarsi.

Il Fondo è costituito da Faldoni riguardanti sia la preparazione delle cosiddette Stagioni (dall’anno 1946 all’anno 1987) sia la corrispondenza diretta con gli Artisti e/o i loro agenti; quest’ultima ha una propria numerazione identificata in un’apposita rubrica.

L’ISMEZ/Onlus si è posto l’obiettivo di coinvolgere nella realizzazione di questo Progetto, prevalentemente associazioni e figure professionali provenienti e operanti in Abruzzo, dando precedenza a coloro che risiedono a L’Aquila.

Per la parte strettamente archivistica è stata stabilita la collaborazione con il Centro di Documentazione e Ricerche Musicali “F. Masciangelo” di Lanciano (CH), che ha al suo attivo numerosi lavori di catalogazione e si avvale di esperti archivisti.

Il coordinamento archivistico dell’inventario e della catalogazione è stato affidato al Dr. Gianfranco Miscia, archivista e bibliotecario, presidente della Sezione Abruzzo dell’ANAI – Associazione Nazionale Archivistica Italiana.

Archivista specializzata è Rosa Liberatore e catalogatrice Tania Di Giacomantonio, entrambe aquilane.

© 2000 - 2013 Ismez Onlus

Scroll to top