Sei qui: Home » Convegni » 2010 – 8 e 9 ottobre, Reggio Calabria ‘Devozione e Passione: Alessandro Scarlatti nel 350° dalla nascita’

2010 – 8 e 9 ottobre, Reggio Calabria ‘Devozione e Passione: Alessandro Scarlatti nel 350° dalla nascita’

CONVEGNO INTERNAZIONALE DI STUDI

Reggio Calabria, Sala dei Concerti «G. Scopelliti» del Conservatorio di Musica «F. Cilea», 8-9 ottobre 2010

Nei giorni 8 e 9 ottobre 2010 avrà luogo presso la Sala dei Concerti «G. Scopelliti» del Conservatorio «F. Cilea» di Reggio Calabria il tradizionale convegno internazionale di studi musicologici.

Quest’anno il convegno reggino, promosso come sempre dal Conservatorio Cilea, in collaborazione con l’ISMEZ/Onlus – Istituto Nazionale per lo Sviluppo Musicale nel Mezzogiorno, sarà dedicato ad Alessandro Scarlatti nel 350° dalla nascita e rientrerà in un ciclo di tre convegni tutti dedicati a Scarlatti che si svolgeranno in città e periodi diversi – Reggio Calabria (ottobre 2010), Napoli e Roma (dicembre 2010) – e che coinvolgerà altre importanti istituzioni come il Centro Musica Antica “Pietà dei Turchini” (Napoli), l’Accademia Filarmonica Romana e l’Istituto Italiano per la Storia della Musica (Roma), tutti con il patrocinio della Società Italiana di Musicologia.

Il Convegno intende approfondire alcuni aspetti importanti della vasta produzione del Maestro palermitano, sondando le diverse fasi della sua attività creativa sviluppatasi prevalentemente tra Roma e Napoli. In queste città entrò in contatto con importanti mecenati, come il marchese del Carpio, il marchese Ruspoli, le regine Cristina di Svezia e Maria Casimira Sobieski, i cardinali Ottoboni e Pamphilj, il papa Clemente XI, che nel 1715 lo nominò cavaliere. Su loro richiesta Scarlatti scrisse una grande quantità di musica strumentale (sonate, sinfonie, concerti) e, soprattutto, di musica vocale (drammi in musica, serenate, oratori, cantate, messe, mottetti, madrigali).

Dopo le consuete presentazioni dei rappresentanti delle istituzioni coinvolte (per il Conservatorio Cilea interverranno il direttore M° Antonino Sorgonà e il presidente Dott. Francesco Palumbo, per l’ISMEZ il consigliere Prof. Johannes Streicher e per la SIdM il Prof. Agostino Ziino), il musicologo Roberto Pagano, a cui è dedicato il convegno reggino per i suoi 80 anni, aprirà i lavori con una relazione introduttiva dal titolo “… alias il Siciliano”: il complesso rapporto di Alessandro Scarlatti con la sua terra d’origine”. Seguiranno in mattinata i seguenti interventi: Anna tedesco “Il cardinale del Giudice e l’ambiente musicale romano e palermitano all’epoca di Alessandro Scarlatti”, Alessio Ruffatti “La cappella reale di Napoli in una lettera inedita di Alessandro Scarlatti a Carlo Borromeo Arese: aspetti performativi”, Romano Vettori “I responsori di Alessandro Scarlatti contenuti nel ms. 443 dell’Accademia Filarmonica di Bologna”. I lavori proseguiranno nel pomeriggio con le relazioni di: Norbert Dubowy, “L’Aldimiro di Alessandro Scarlatti e il suo modello: implicazioni di drammaturgia, di estetica e di costume”, Paola De Simone, “Le arie di Alessandro Scarlatti per la ripresa napoletana della Semiramide di Giuseppe Aldrovandini”, Francesca Menchelli Buttini, “Osservazioni in margine al Tigrane”, Gaetano Pitarresi, Alessandro Scarlatti tra devozione e passione: dalla Vergine addolorata al Trionfo dell’onore (1717-1718).

Seguirà alle 17:30 una pausa concerto in cui saranno eseguite musiche di Alessandro Scarlatti.

Si riprenderà alle 18:30 con le due relazioni di Steffen Voss, “Le tre versioni dell’Oratorio per la Passione di Pietro Ottoboni” e Ausilia Magaudda – Nicolò Maccavino, “La Religione giardiniera (Napoli, 1698) – Il Giardino di rose (Roma 1707): nuove acquisizioni” e la prima giornata si concluderà con la presentazione del volume Alessandro Scarlatti, Il Giardino di rose, oratorio per cinque voci e strumenti, edizione critica a cura di Giovanni Piero Locatelli e Nicolò Maccavino, Bologna, Ut Orpheus, 2010.

Sabato 9 ottobre riaprirà la seconda parte del convegno con le relazioni di: Piero Cartosio, “Aspetti performativi della serenata Venere, Amore e Ragione di Alessandro Scarlatti”, Rosalind Halton, “A voi che l’accendeste: una cantata scarlattiana di devozione o cimento?”, Thomas Griffin, “La serenata Il Genio di Partenope, la Gloria del Sebeto, il Piacere di Mergellina (1696) di Alessandro Scarlatti”, Ernesta Gylite – Nicolò Maccavino – Azzurra Montesano, “I madrigali di Alessandro Scarlatti”.

Il convegno si concluderà con la presentazione del volume Intorno a Silvio Stampiglia: librettisti, compositori e interpreti nell’età premetastasiana, a cura di Gaetano Pitarresi, Reggio Calabria, Laruffa, 2010, che raccoglie gli Atti del Convegno Internazionale di Studi svoltosi a Reggio Calabria il 5 e 6 ottobre 2007.

© 2000 - 2013 Ismez Onlus

Scroll to top