Sei qui: Home » Formazione e Perfezionamento » La Calabria negli Ostelli
16 maggio Napoli
17 maggio Perugia
18 maggio Firenze

La Calabria negli Ostelli
16 maggio Napoli
17 maggio Perugia
18 maggio Firenze

ISMEZ loc calabria

Il progetto ISMEZ “La Calabria negli Ostelli” nasce con molteplici obiettivi, il primo dei quali è certamente quello di avvicinare alla musica (in questo caso, quella cosiddetta “popolare”) i ragazzi “in viaggio”, non necessariamente “preparati”, portando una proposta culturale originale, proprio nei luoghi che tradizionalmente i giovani frequentano in qualità di turisti: ossia gli Ostelli della Gioventù. A ciò, si unisce la volontà di presentare ad un target di pubblico costituito da giovani motivati al turismo culturale e alle attività artistiche, l’immagine di una regione, questa volta la Calabria, tristemente nota per la condizionante presenza del crimine, ma invece ricchissima di arte, storia, cultura, natura, umanità, e popolata da giovani generazioni impegnate nel proprio territorio anche per promuoverne un’offerta culturale e un’immagine nuova e “altra”. Il progetto (a partecipazione completamente gratuita) consiste in 3 appuntamenti in altrettanti Ostelli della Gioventù (Napoli, Perugia e Firenze) che già da qualche tempo rappresentano a livello nazionale luoghi di eccellenza per le rappresentazioni culturali e in particolare per le produzioni musicali giovanili. Gli Ostelli prescelti, infatti, oltre a garantire ampia audience di pubblico, sono luoghi di particolare idoneità, in quanto collocati in contesti di rilievo, ma soprattutto già attrezzati con appositi spazi teatrali ampiamente “testati” e impiegati in questa loro inedita funzione spettacolare e didattica, in virtù della loro utilizzazione non episodica, nell’ambito del progetto “Osthello”, avviato nel 2011 col Ministero della Gioventù.

Napoli, giovedì 16 maggio 2013
Ostello della Gioventù “Mergellina” – Salita della Grotta, 23
ore: 15.00 – 17.00, seminario sugli strumenti e la danza tradizionale, con Andrea Bressi
ore 18.00, presentazione del libro di Danilo Gatto “Suonare la tradizione”, Rubbettino editore
ore 19.00, “EtnoPiano”, lezione-concerto con Carmen Stajano e Ornella Cauteruccio, e la partecipazione di Antonio Critelli e Danilo Gatto
ore 20.30, aperitivo calabrese e saluti

Perugia, venerdì 17 maggio 2013
Ostello “M. Spagnoli” di Perugia centro – via Cortonese, 4
ore: 15.00 – 17.00: seminario sugli strumenti e la danza tradizionale, con Andrea Bressi
ore 18.00, presentazione del libro di Danilo Gatto “Suonare la tradizione”, Rubbettino editore
ore 19.00, “EtnoPiano”, lezione-concerto con Carmen Stajano e Ornella Cauteruccio, e la partecipazione di Antonio Critelli e Danilo Gatto
ore 20.30: aperitivo calabrese e saluti

Firenze, sabato 18 maggio 2013
Ostello della Gioventù “Villa Camerata” – viale Augusto Righi, 4
Ore 15.00 – 17.00, seminario sugli strumenti e la danza tradizionale, con Andrea Bressi
ore 18.00, presentazione del libro di Grazia Furferi, “La cucina calabrese”, Rubbettino editore
Teatro del Sale – via de Macci 118
ore 20.00, cena calabrese e saluti, Teatro del Sale
ore 22.00, Teatro del Sale, “EtnoPiano”, lezione-concerto con Carmen Stajano e Ornella Cauteruccio (pianoforte) e la partecipazione di Antonio Critelli e Danilo Gatto.

Il seminario
Della durata indicativa di due ore, sarà tenuto da Andrea Bressi (organetto, pipita e fischietti) del Conservatorio di Musica Popolare della Calabria.

EtnoPiano
È una lezione-concerto narrata, suonata e cantata, tutto sul filo conduttore della musica tradizionale. I canti e le danze della Calabria, costituiscono la materia artistica della performance, nella quale ogni brano viene prima spiegato e poi eseguito due volte: la prima, nella maniera tradizionale, sia esso un canto a cappella, una serenata alla chitarra battente, una pastorale alla zampogna o una tarantella all’organetto; la seconda, nella riscrittura pianistica a quattro mani.
Questa formula, che costituisce un vero e proprio viaggio tra diversi generi (dalla musica classica all’etnica, al jazz) e diverse epoche, è apprezzata da ogni tipo di pubblico, che ha modo di “fare l’orecchio” ad una musica inedita, arcaica nelle sue forme, affascinante nella sua estetica, e riproposta con sensibilità moderna. Le composizioni sono di Danilo Gatto. Carmen Stajano e Ornella Cauteruccio, al pianoforte; partecipazione di Antonio Critelli e Danilo Gatto.

© 2000 - 2013 Ismez Onlus

Scroll to top